Saturday, July 23, 2011

"Quando arrivò a capo della creazione, Dio si frugò nelle tasche e trovò una manciata di granelli di polvere. Rovesciò le tasche, strofinò i polpastrelli, la polvere cadde e fece la Norvegia, mari e monti, isole e fiordi. Nessun posto del mondo è così bello e così civile".
(A.Sofri)
❀❀❀

La Norvegia, che tanto Amo, l'ho sempre cosiderata prima al Mondo per qualità della vita, per il suo popolo silenzioso, pacifico e laborioso. Oslo è meravigliosa e tutto il Paese è secoli avanti all'Italia. Perchè in Norvegia vige l'onestà in tutti i settori. La criminalità è praticamente inesistente. Non sarà un pazzo furioso 
( o un pazzo furioso "mandato" ) a farmi cambiare idea. 


Cito le le ottime parole di Adriano Sofri in quest'articolo de La Repubblica: Mentre scrivo non so quanti morti è costata la giornata di ieri, nel centro della città e sull'isola dei ragazzi. Mi tornano in mente i cimiteri norvegesi, che somigliano a giardini e si chiamano così. Noi iscriviamo nostri ricordi e saluti sulle tombe dei morti. Là sono i morti a salutare chi è rimasto, con tre monosillabi: "Takk for alt". Grazie di tutto. " ღ

 (Nell'immagine un cimitero-giardino in Trondheim. Agosto 2005)

No comments:

Post a Comment