Thursday, September 27, 2012

 Consapevolezza  V

❀❀❀

Mangiare la polenta sentendo tutta la fatica del contadino.
Perche' dentro ad ogni alimento di cui ci cibiamo possiamo sentire la vita di chi l'ha prodotto. Le loro gioie, i loro dolori, i loro amori, le loro sconfitte.
Mi capita spesso di pensare a questa cosa e mi sento tutt'uno con quel cibo


 

2 comments:

  1. Yanzoo! l'immensità espressa in un pensiero.
    Anche se non possiamo prenderci a cuore tutto l'universo intorno a noi, penso sia bello essere grati a quanto lavoro e sentimento ci sia dietro ogni cosa.
    Rimango sempre dell'idea comunque che quando hai fame, mangia, e quando hai sete, bevi.
    Mi è piaciuto il tuo pensiero ad ogni modo condivido.
    ;))

    ReplyDelete
  2. Questa è una cosa mia Kenzo. Mi capita spesso in molte situazioni. Ad esempio a Londra mi son presa un bellissimo kimono originale Jappo usato ed ogni volta che lo tengo tra le mani penso alla donna che lo ha indossato. A cos'ha vissuto mentre lo portava. Ai suoi sentimenti, le sue gioie, i suoi dolori, i suoi amori. Se mentre lo indossava ha abbracciato, riso o pianto.
    So così io...prendere o lasciare ;-)

    ReplyDelete